volantino mercatino 2015

Quello del 19 è  un appuntamento ormai tradizionale: si tratta del Confeugo dei bambini, una rivisitazione del tradizionale Cofeugo che anticamente si teneva a Genova ampliato con il mercatino della scuola Primaria e dell’Infanzia; si svolge in Piazza XXVI Aprile.

Per molto tempo gli alunni con le loro insegnanti  si dedicano alla creazione di oggetti, spesso realizzati con materiale di recupero, con i quali vengono allestite numerose bancarelle ricche, colorate e molto allegre che creano subito l’atmosfera natalizia.

Il pomeriggio è  animato da rappresentazioni degli alunni delle varie classi che si esibiscono in canti, danze folcloristiche ed altro.

Il momento più atteso dell’evento e quello in cui gli alunni delle quinte chiamano il sindaco per rivolgergli i loro auguri e alcuni desideri da esaudire. Tutto ciò è fatto con l'inesauribile fantasia e creatività  dei ragazzi che si sbizzariscono in versi, rime e filastrocche veramente originali e divertenti.

La manifestazione si conclude con l’accensione del tradizionale ramo di alloro, fornito, acceso e controllato dal gruppo VAB di Bogliasco. La tradizione vuole che, a seconda della direzione che prendono le fiamme, si possa predire l’esito dell'anno che verrà !!!

Il Confeugo dei bambini ospita anche uno stand  gastronomico curato dal gruppo alpini di Bogliasco e Nervi che preparano un meraviglioso vin brulé e un ottima cioccolata calda che profumano l’aria e vengono serviti, naturalmente, in bicchieri compostabili !

Il ricavato del mercatino viene in parte donato in beneficenza a favore di enti concordati con i Consigli di classe e in parte usato per materiali didattici utili alla scuola.

fumetto di Babbo Natale

Dai pacchi regalo ai pranzi e ai cenoni, un vademecum per festività a basso impatto ambientale grazie al corretto recupero e riciclo dei packaging in carta e cartone

Natale, tempo di festa, di doni e...di pacchi 

Nel periodo delle festività, in concomitanza con la "corsa ai regali" e ai cenoni in famiglia e con gli amici, aumenta infatti in modo esponenziale il consumo di imballaggi in carta e cartone. 
Dal confezionamento dei doni da mettere sotto l'albero, alle diverse occasioni di convivialità, tanti e vari sono i modi di mettere in pratica alcuni accorgimenti per rendere queste feste più sostenibili, per l’ambiente e per le nostre tasche! Come? Ecco i nostri consigli!

 

Iniziamo sol suggerirvi pacchetti sostenibili e creativi a partire da oggetti e imballaggi in carta, cartone e cartoncino che non si usano più: basta poco, infatti, per dare vita a confezioni natalizie “fai da te” con vecchi cesti, vassoi e cassette della frutta, confezioni in cartoncino e sacchetti in cartone, carte geografiche, vecchi giornali, anche il cartoncino cannettato delle confezioni di biscotti può essere molto utile! 
Altri spunti interessanti li puoi trovare su “Uso e Riuso: il design per il pack in carta e cartone”, una raccolta di casi degli imballaggi di carta e cartone che Matrec (Osservatorio Internazionale per l'Innovazione Sostenibile di Materiali e Prodotti) ah curato per noi. Cosa ci trovi? Spunti per la progettazione e lo sviluppo di nuovi prodotti creati con gli imballaggi cellulosici “ri-utilizzati”.
E ancora prima dei regali, col cartoncino e pochi semplici attrezzi, puoi realizzare un’originalissima palla di Natale. 
Vuoi saperne di più? Segui i nostri tutorial!

siediti e cambia web

Per il secondo anno Sori aderisce alla Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti (Serr) e quest'anno partecipa sotto il segno dell'Unione dei Comuni del Golfo Paradiso con Pieve Ligure e Bogliasco grazie all'azione mossa del Cea Aurelia. 

SERR, è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti nel corso di una sola settimana. È  un’iniziativa che coinvolge una vasta gamma di pubblico: enti pubblici, imprese, società civile e cittadini.

La SERR consiste in una elaborata campagna di comunicazione ambientale che intende promuovere, tra i cittadini, una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. L’accento è quindi sulla prevenzione dei rifiuti e ogni azione della  Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti mostra come ogni attore della società – compresi i singoli cittadini – possa, in modo creativo, contribuire a ridurre i rifiuti in prima persona e a comunicare questo messaggio d’azione agli altri.

Quest'anno nel nostro territorio abbiamo coinvolto diverse realtà impegnate costantemente nel recupero dei materiali e nell'educazione ambientale: Croce Rossa, Istituo Comprensivo Sori, Pieve, Bogliasco e Music For Peace.